Cuorejuve.it

e dopo la tempesta……. il sereno dei rigori

Inter vs Juventus Coppa Italia 2015/2016

Ieri sera di scena a San Siro il peggior incubo che il popolo juventino potesse mai immaginare: una “remuntada” da parte dei cartonati!

Ad un certo punto vedendo i gol, gli errori arbitrali e la palla che non voleva entrare nel cuore del popolo bianconero si faceva avanti il pensiero di un’eliminazione clamorosa…… Fortunatamente i Mancini boys hanno pensato bene a rimettere in corsa per la finale di Roma la Vecchia Signora vanificando quanto fatto ai rigori, permettendo alla squadra allenata da Allegri di proseguire nel cammino stagionale.

Complimenti all’Inter per la prova di orgoglio, perchè di questo si tratta, non certo una rinascita come molta carta stampata scriveva sulle prime pagine dei giornali sportivi ieri sera. La gara è stata giocata dai milanesi sui nervi, ma un campionato giocato con questo tipo di intensità può solo logorare una squadra, non certo farla crescere.

Il Mancio come al solito ci ha messo del suo, lasciando in panchina Icardi e preferendogli per la lotteria dei rigori un emerito sconosciuto….. Ma ormai lo sappiamo che è un allenatore “sull’orlo di una crisi di nervi”, non certo un campione della tattica e dello spogliatoio.

Per quanto riguarda la Juventus, la peggiore partita da quando ci siamo lasciati alle spalle la stagione del settimo posto, ma sinceramente ci può stare, troppi impegni e la squadra è stanca anche per la cavalcata di campionato culminata con il sorpasso nella gara con il Napoli.

Inoltre i nostri ragazzi hanno ormai la testa alla Champions e Allegri fatica a mantenerli concentrati anche sul fronte delle competizioni nazionali. Se questo però può portare alla finale di Milano ci mettiamo una firma immediatamente, senza se e senza ma……

Ora sotto con il campionato per consolidare la posizione rispetto alla seconda e poi la madre di tutte le partite………. Espugnare Monaco!!!!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi