Chi di noi storici tifosi Juventini non ricorda il blocco Sovietico bianconero di fine anni ’80 con Sergej Aleinikov ed Alexander Zavarov a farla da padrone,
In questi giorni è tornato a far parlare di se proprio Zavarov che, chiamato a partire per la guerra nel Donbass, ha rifiutato la chiamata alle armi dell’Ucraina.
Al momento l’ex bianconero, 53enne, nato nel 1961 a Lugansk, la principale roccaforte dei ribelli dopo Donetsk, svolge il ruolo di assistente allenatore della nazionale ucraina, ma ha confermato al sito tribuna.com che non ha alcuna intenzione di imbracciare il fucile contro i separatisti filorussi. «Posso dire solo una cosa: io non andrò mai a fare la guerra là dove vivono la mia famiglia e i miei figli e dove sono sepolti i miei genitori. Voglio che arrivi la pace».

Un grande gesto nella speranza che possa tornare la pace.

Inoltre vi consiglio di leggere...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.