Juventus, Roma, Liverpool, Real Madrid, Bayern Monaco: è ora di dire basta!

Champions League, ovvero la Lega dei Campioni, dove certe Federazioni la fanno da padroni.

Già, perché anche in queste due semifinali abbiamo assistito allo scempio del rispetto delle regole.

Come è possibile mandare lo stesso arbitro di Juventus-Real Madrid, che aveva commesso errori grossolani a Torino, ad arbitrare il ritorno degli spagnoli con i tedeschi ? Come si fa a non vedere un rigore netto quando sono in perfetta visuale l’arbitro, il guardalinee e il giudice di fondo ?

Come è possibile non vedere due rigori a Roma, concedendone un terzo a tempo scaduto giusto per dimostrare di essere imparziali ?

La cosa ridicola è che certe federazioni sono più “attrezzate” di noi per far valere il loro peso politico negli organi internazionali presieduti da italiani !

Già perché il designatore degli arbitri UEFA è Collina, mentre il presidente FIFA è Infantino.

Che il nostro calcio è inviso ai poteri forti è acclarato, ricordandosi che Blatter rifiutò di premiarci dopo la vittoria del Mondiale (aveva altri impegni improrogabili dissero, ma chi prende impegni sapendo di assistere alla finale Mondiale ? Boh misteri della fede).

Non chiediamo di essere aiutati, non ci interessa, ma almeno di non farci partire con handicap. Questo non lo accetto, visto che il nostro calcio non è secondo a nessuno in Europa, anche se vogliono farlo credere.

Sembra giunto il momento per certe federazioni, come quella tedesca, italiana e francese, di unirsi per contrastare la lobby di certe altre federazioni, altrimenti rimarremo sempre al palo, nonostante i nostri tanti meriti calcistici.

Collina è pregato di farsi da parte, in considerazione anche del fatto che anni fa quando la Juventus lottava con la Lazio per lo scudetto all’ultima giornata, non ebbe il pudore di astenersi dall’arbitrare i bianconeri, concedendo lo scudetto ai capitolini nella famosa piscina di Perugia. Già caro Collina non dimentichiamo che anche considerando la tua buona fede e la tua professionalità avresti dovuto far arbitrare un collega terzo. Ma questo è una storia che inizia a Perugia e si conclude a Calciopoli….. come ben sappiamo

Inoltre vi consiglio di leggere...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.