Dopo il Martedì di gloria per Cristiano Ronaldo e il Real Madrid la Juventus risponde da grande squadra con una prestazione magistrale e intravede la finale di Cardiff con i madrileni.

Che dire partita impeccabile, tutti i giocatori in gran forma e la difesa come al solito che risponde presente nei momenti topici.

Come sapete non ci piace dare voti ma vorremmo spendere alcune parole per giocatori che secondo noi hanno dato quel qualcosa in più.

Higuain: incredibile, sembra la versione sudamericana del mai dimenticato Trezeguet. Sembra che non ci sia in campo, che i chiletti di troppo non gli permettano di fare una degna prestazione e poi ti ritrovi che è lui il match winner con due gol da grande attaccante con il fiuto del gol.

Dani Alves: partita da top player. Mette lo zampino nelle azioni del gol, nel primo con un’intuizione degna di un fuoriclasse. Non disdegna di fare a sportellate con i difensori vincendo anche i contrasti.

Barzagli: nonostante l’età dimostra di avere una forma impeccabile e che da solo può dare i tempi della difesa. Risponde presente ad ogni chiamata e gioca alla grande qualunque match indipendentemente dall’avversario che ha di fronte.

Buffon: eccolo qui il portierone campione del mondo. Neutralizza le azioni pericolose del Monaco, e fa sembrare alcune semplici parate grazie alle sue intuizioni sui tempi di uscita. Alla fine Falcao e compagni guardano il cielo come a chiedersi “Ma questo come cavolo lo buchi?”. Dopotutto è anche grazie a lui se l’imbattibilità in Champions della porta bianconera ha superato i 620 minuti. Meriterebbe il Pallone d’oro, ma sappiamo che le menti umane che votano questo premio purtroppo sono avezze ad ascoltare maggiormente gli sponsor dei giocatori che le sinapsi del loro cervello.

Dybala: un fuoriclasse che si accinge a diventare uno dei giocatori più forti del Mondo. Ce lo invidiano molti e alcuni cercano di portarcelo via, ma dovranno mangiare pane duro prima di riuscirci.

Allegri: non sbaglia una partita da tempo. Dicono che è aziendalista, diciamo che è una persona che si rende conto che se un’azienda ti paga devi cercare di fare il meglio con quello che ti offre e non lamentarti come il salentino faceva in ogni momento. Il suo lavoro è stato premiato e speriamo che quest’anno culmini con la Coppa dalle lunghe orecchie.

Ora aspettiamo la certezza della finale con la conclusione della partita di ritorno, e incrociamo le dita perché la decima finale ci porti bene, dopotutto un po’ di sano “fondoschiena” non guasterebbe.

Inoltre vi consiglio di leggere...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.