Il giudice sportivo ha disposto la trasmissione degli atti al procuratore federale, riguardo i presunti insulti razzisti rivolti da Meggiorini a Pogba.

Nel dopo partita il giocatore granata si è difeso dalle accuse dicendo: “L’insulto c’è stato, ma non a sfondo razziale”.
Vedendo la rabbia di Pogba non sembrava proprio un insulto di poco conto.

Ecco quanto scritto dal giudice sportivo: “Rilevato che viene segnalata una conversazione verificatasi negli spogliatoi nel corso dell’intervallo, intercorsa tra alcuni dirigenti juventini e granata, in merito ad un insulto razzista asseritamente rivolto nel corso della gara dal calciatore Meggiorini Riccardo (Torino) al calciatore Pogba Paul (Juventus); considerata la necessità di acquisire eventuali ulteriori elementi di riscontro”, dispone “la trasmissione degli atti al procuratore federale per gli opportuni accertamenti”.

Inoltre vi consiglio di leggere...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.