Dopo gli episodi di ieri sera, lo Juventus Stadium è in diffida ed è a rischio squalifica per la prossima partita  casalinga con il Palermo del 5 maggio, quella che potrebbe sancire la festa scudetto che a questo punto potrebbe svolgersi a porte chiuse.

Durante la partita di ieri sera, si son verificati ancora degli episodi di razzismo da parte della curva, il primo è accaduto durante il riscaldamento del Milan nei confronti di Boateng, il quale è stato bersaglio per alcuni minuti da “buu” e insulti vari da parte di alcuni tifosi, che hanno richiesto  l’intervento dello speaker dello stadio, invitando tutti a smetterla ricordando la diffida.

Il secondo evento è stato più “ironico” ma comunque pungente, infatti, gli ultras hanno preso di mira Balotelli e dalla curva Sud, hanno esposto lo striscione: “No al razzismo, sì al salto” e sono apparse tante facce del milanista.
Il coro tanto cantato in passato:”Se saltelli muore Balotelli” è stato sostituito con “Balotelli salta con noi”.

Speriamo vivamente di poter festeggiare nel nostro stadio il nostro 31 esimo scudetto.

Inoltre vi consiglio di leggere...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.